C’è nell’intimità degli uomini

   C’è nell’intimità degli uomini un confine
che né l’amore né la passione possono osare:
le labbra si fondono nel terribile silenzio
e il cuore si spezza per amore.

   Anche l’amicizia qui è impotente, e gli anni
pieni di felicità alta infiammata,
quando l’anima è libera e distratta
dal lento languore della voluttà.

   Pazzo è colui che vi si appresta,
raggiungerlo è morire d’angoscia…
Ora puoi capire perché non batte
il mio cuore sotto la tua mano.


Anna Achmatova, Odessa 1889 – Mosca 1966
 

 

Share