Anime

   […] E’ ben vero che il termine delimita una regione problematica della psiche, che non si presta facilmente ad alcuna sorta di esame. Ma le difficoltà in cui ci imbattiamo a proposito di , nascono dai concetti indistinti che ne abbiamo non meno che dalla sua natura indistinta. […]

   Si potrebbe obiettare che questa vaghezza, appunto, ben si addice ad Anima e che mirare alla chiarezza concettuale è usare l’intelletto in un campo che non è il suo: i nostri concetti la rispecchiano meglio quando sono vaghi. Ai miei occhi avanzare questa fin troppo nota argomentazione significa avere abbracciato Anima in maniera stolta ed essersi lasciati trascinare da lei nel fitto del bosco.

   Come non dovremmo lasciarle dettar legge nella sfera dei rapporti personali, dove, sotto forma di Eva ci renderebbe troppo carnali e letterali, così non dobbiamo lasciarla dominare nella sfera dell’ideazione, dove, nelle vesti di Sofia, ci renderebbe confusi e privi di forma. […]

   Anima viene definita in diversi modi da Jung. Queste definizioni possono essere considerate alla stregua di differenti livelli di distinzione, che si possono separare prima di comprenderne l’interrelazione. Dicendo livelli, non penso a una gerarchia di stadi o a una gradazione di valori, ma a una semplice sovrapposizione di aspetti. […]


Anima, James . Atlantic City – 1926
 

 

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz