Il viaggio

   Noi partiamo un mattino con il cervello in fiamme,
con il cuore gonfio di rancori e di desideri amari, e andiamo
cullando al ritmo delle onde il nostro infinito sul finito dei mari.
Alcuni sono lieti di fuggire una patria infame,
altri l’orrore della loro nascita,
altri ancora – astrologhi sperduti negli occhi di una donna –
la tirannica Circe dai pericolosi profumi.

   Ma i veri viaggiatori sono soltanto quelli che partono per partire;
cuori leggeri, simili agli aerostati,
essi non si separano mai dalla loro fatalità
e, senza sapere perché, dicono sempre: “Andiamo!”
I loro desideri hanno le forme delle nuvole.

Charles , Parigi 1821 – 1867 

Share

Leave a Reply

1 Comment on "Il viaggio"

avatar
mirko
Ospite
wpDiscuz