Me lo devo ricordare (Me lo devo dimenticare)

   Quando l’ho sentita al telefono dopo quattro anni avrei voluto abbracciarmi la cornetta. (Me lo devo dimenticare)

   Non c’è niente di meglio dell’attesa di una cena da solo, con il menu già in testa e tutto l’occorrente a casa e il dvd di quel film che volevo rivedere da un sacco di tempo. Forse una buona scopata – ho detto forse. (Me lo devo ricordare)

   Mio padre è morto quando avevo quattro anni. Oggi vivo una vita che non riconosco come mia. Disconosco la mia vita, ripudio questo ripiego obbligatorio. La mia vita è morta a quattro anni. (Me lo devo ricordare)

   Quando l’ho baciata la prima volta poco ci manca che dovessi raccogliermi il cuore per terra dal salto che mi sono sentito nel petto. (Me lo devo dimenticare)

   Il tempo finisce in fretta. (Me lo devo ricordare)

   La prima ragazza che ho baciato si chiamava Alessia. Lei non piaceva a me, io non piacevo a lei, ma la bottiglia decise che dovevamo baciarci. L’estate dei miei quattordici anni non tornerà mai più. (Me lo devo ricordare)

   Una ragazza mi ha lasciato per sposarsi. Una donna mi ha tradito, è tornata disperata in ginocchio, non l’ho perdonata. (Me le devo dimenticare)

   C’è una tipa che lavora in banca e ha un sorriso che brillerebbe al buio. Ha uno sguardo intelligente e quando le parli sembra che capisca quello che dici. Ogni volta che la vedo cerca di parlarmi. L’ultima volta volevo chiederle se aveva tempo per un caffè. Non l’ho fatto, poi ho passato mezza giornata con le migliori frasi da caffè che riuscivo a generare nella testa:

  • Sei troppo impegnata per un caffè?
  • Le dieci e trenta, ci vuole una pausa caffè
  • Come fai a lavorare a quest’ora senza un caffè?
  • Non ti andrebbe un caffè?
  • E’ l’ora giusta per un caffè, no?
  • E’ ora di staccare e prendersi un caffè
  • Non ti ho mai visto al bar, ma tu non bevi caffè?
  • Un buon impiegato di banca a quest’ora stacca per un caffè

E così via. (Me la devo ricordare)

   Non c’è posto più bello della notte. (Me lo devo ricordare)

   Il mare mi aspetta da sette anni. Lui ha tempo di aspettare, io un po’ meno. (Me lo devo ricordare)

   Sarei stato un pessimo padre e un marito peggiore.

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz