Personaggio dell’anno 2006

  

Ti comunico che la copertina del Time per il personaggio dell’anno è dedicata a te. Tu che hai contribuito a “far esplodere la democrazia digitale e hai preso in mano le redini dei media globali”, tu che “hai lavorato gratis usando internet per diffondere parole, immagini o video, tu che hai contribuito alla crescita di tutto questo, battendo i professionisti al loro stesso gioco”, sei la Persona dell’Anno 2006. Secondo Lev Grossman (l’autore dell’articolo che ho linkato lì sopra), con il 2006 e l’avvento del Web 2.0, l’"Era dell’Informazione" è entrata nel vivo e sta letteralmente esplodendo grazie a te. Grossman riassume molto bene l’idea di Web 2.0 semplificandola in questo concetto: Internet ha ingranato un’altra marcia, non è più la semplice vetrina delle "dotcom" (siti delle aziende) che è stata fino a poco tempo fa. Internet è 2.0, è una storia che parla di "comunità, socialità e collaborazione", di interazione dell’individuo con l’individuo, di creazione di contenuti dal singolo per la comunità (dove il singolo non è il politico o il grande uomo della situazione, il singolo sei tu). Gli strumenti che rendono possibile tutto questo sono siti come YouTube e MySpace (o siti come Splinder in Italia), sono i milioni di blog attivi nel mondo (una stima approssimativa parla di 55 milioni di blog attivi). I risultati sono siti come Wikipedia e prodotti tanto gratuiti quanto straordinari, come WordPress. I risultati sono una maggiore libertà di accesso e completezza delle informazioni. I risultati sono un vastissimo approfondimento delle risorse disponibili a qualunque livello della conoscenza umana. L’artefice è il Personaggio dell’Anno 2006, l’artefice sei tu.
“Welcome to your world”, Time dixit.


Share

Leave a Reply

1 Comment on "Personaggio dell’anno 2006"

avatar
trackback
[…] Tornando alla copertina di Time sul personaggio dell’anno 2006 e al concetto di Web 2.0, questo filmato *geniale* qui sotto riassume la storia di Internet e della sua evoluzione negli ultimi dieci anni: come eravamo, come siamo. In quattro minuti e trentuno secondi. Se tu che leggi accetti consigli (perché no?) e hai un blog (perché no?), considera almeno due cose: 1) stai contribuendo a costruire il web; 2) quello che scrivi può arrivare ad avere un milione di contatti nell’arco della vita del tuo blog e anche dopo: con servizi come la WayBack Machine e motori di ricerca… Leggi il resto »
wpDiscuz