Nessun uomo è un’isola

   Nessun uomo è un’isola,
completo in sé stesso;
ogni uomo è un pezzo del continente,
una parte del tutto.

   Se anche solo una zolla
venisse lavata via dal mare,
l’Europa ne sarebbe diminuita,
come se le mancasse un promontorio,
come se venisse a mancare
una dimora di amici tuoi,
o la tua stessa casa.

   La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,
perché io sono parte dell’umanità.
E dunque non chiedere mai
per chi suona la campana:
essa suona per te.


, Londra 1572 – 1631
 

Share

Leave a Reply

3 Commenti on "Nessun uomo è un’isola"

avatar
arfasatto
Ospite

Allora abbiamo qualcosa in comune…anche a me piace Johm Donne. E questa è davvero superba.

Max
Ospite

Era la citazione di apertura del romanzo di Hemingway, Per chi suona la campana. John Donne non lo conoscevo, me l’ha presentato Hemingway. Non vado pazzo per John Donne, mi sembra che calchi troppo la mano, spesso esagera in quello che scrive. Ma quando trova il ritmo tira fuori capolavori come questo. Questa poesia è superba, hai detto bene

giorgia
Ospite

perfavore mi serve la parafrasi vi prego

wpDiscuz