Buddhismo

Ho deciso di iniziare una serie di post che parlino del : cos’è, cosa vorrebbe insegnare, è utile, inutile, interessante, alternativo: è nuovo?
E’ certamente un punto di vista diverso e un diverso punto di vista a volte apre strade sorprendenti. Se non servirà a questo, pazienza; nella peggiore delle ipotesi sarà stata una buona lettura.
Comincio dai principi buddhisti fondamentali. Seguiranno quattro post che parleranno delle Quattro Nobili Verità, il raggiungimento delle quali porta al risultato dell’Illuminazione (o Nirvana). L’illuminato nella filosofia buddhista è colui che raggiunge la Liberazione.
Le Quattro Nobili Verità: 1) La Nobile Verità della Sofferenza; 2) La Nobile Verità della Causa della Sofferenza; 3) La Nobile Verità della Cessazione della Sofferenza; 4) La Nobile Verità del Sentiero per la Liberazione dalla Sofferenza.
Buddha non era un ottimista. Buddha non era un pessimista. Sono curioso di vedere dove porta la sua strada.
Fonti: Wikipedia, Unione Buddhista Italiana


Il bramino Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall’aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brâhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brâhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– E allora, che cosa sei?
– Io sono sveglio.


Dopo aver raggiunto l’Illuminazione il Buddha impartì numerosi insegnamenti, in accordo alle predisposizioni dei suoi vari discepoli, con l’unico scopo di individuare la via più adatta per ognuno per raggiungere l’Illuminazione. Come risultato il Buddhismo oggi offre un insieme molto vasto di insegnamenti che costituiscono un versatile gruppo di metodi e tecniche per sviluppare qualità della propria mente fino a raggiungere l’Illuminazione. L’enfasi maggiore nella dottrina buddhista è infatti rivolta alla comprensione ed al controllo della propria mente, e di conseguenza delle proprie azioni, ed allo sviluppo della saggezza. Per questo motivo la filosofia buddhista comprende un vero e proprio sistema psicologico che, combinato con le tecniche di meditazione, forma quello che spesso viene chiamato "La Scienza della Mente Buddista".
L’intero corpus degli insegnamenti buddhisti è comunque compreso nel primo insegnamento che il Buddha impartì a Sarnath, nel parco delle Gazzelle (anche nell’iconografia buddhista questo avvenimento è stato sin dalle origini ricordato con simboli che ancor oggi si ritrovano nei paesi buddhisti come le gazzelle accovacciate ai due lati della Ruota del Dharma che ricordano appunto il Parco di Jetavatana in cui la ruota iniziò a girare): l’Insegnamento delle Quattro Nobili Verità, le realtà esperienziali sperimentate dal Buddha stesso.

Fonte: UBI

Share

Leave a Reply

5 Commenti on "Buddhismo"

avatar
trackback

[…] (Nota: Post precedenti sull’argomento: Buddhismo) […]

claudia
Ospite

E’ una strada che ha incuriosito anche me un po’ di tempo fa…
Nel percorso ho preso anche un sentiero che ho trovato sul cammino…. Lui si chiama Osho. Prova a leggere qualcosa. Poi mi dici che ne pensi.

Max
Ospite

Senz’altro ma devo andare in ordine. Devo prima sapere cosa pensa Buddha e poi quello che pensano i discepoli. La filosofia buddhista per me è una nuova realtà che sto scoprendo in questi giorni, proprio in coincidenza dei post che pubblico qui dentro.
Grazie per la segnalazione

trackback

[…] Post precedenti sull’argomento: Buddhismo, […]

trackback

[…] Post precedenti sull’argomento: Buddhismo, Duhkha, […]

wpDiscuz