Il postino


Jack Folla è lo pseudonimo con cui alla fine degli anni '90 ha firmato una serie di programmi radiofonici intitolati Alcatraz (altri post sull'argomento: Solitudine, Figlio che non ho, Jack). Alcatraz perché Jack era un condannato nel braccio della morte che dalla sua cella parlava di qualunque cosa. Jack era crudo, Jack era diretto, Jack a tratti era sublime. Jack stava per essere giustiziato e non aveva più niente da perdere.
Dopo Radio Rai, c'è stata una serie di puntate televisive che aggiungevano ai testi immagini mozzafiato e una colonna sonora inarrivabile. Lo spazio di Jack su questo blog riparte da un brano tratto da una di quelle trasmissioni radiofoniche. E allora benvenuti ad Alcatraz: il programma di chi non ha più niente da perdere.

 

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz