Fernando Pessoa: Sette Pensieri

  • «C’è tra me e il mondo, una nebbia che impedisce che io veda le cose come veramente sono – come sono per gli altri. Lo sento.»
  • «Il silenzio comincia ad assumere un corpo, a diventare una cosa.»
  • «Sii tutto in ogni cosa. Poni quanto sei nel minimo che fai.»
  • «Dopo che il declino delle stelle è impallidito fino a scomparire nel cielo mattutino e la brezza è diventata meno fredda nel giallo appena arancione della luce sulle poche nuvole basse, finalmente io che non avevo dormito ho potuto alzare lentamente il mio corpo esausto di niente dal letto nel quale avevo pensato l’universo.»
  • «Le mie parole presenti, appena le avrò dette, apparterranno subito al passato, resteranno fuori di me, rigide e fatali.»
  • «All’improvviso oggi ho dentro una sensazione assurda e giusta. Ho capito, con una illuminazione segreta, di non essere nessuno. Nessuno, assolutamente nessuno.»
  • «Amare è l’eterna innocenza, e l’unica innocenza.»


(Nota: Se vi interessa leggere altri sette tratti da Il poeta è un fingitore, potete guardare questo post)
Il poeta è un fingitore. , Lisbona 1888 – 1935
 

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz