Voltaire, sette pensieri

Non è il momento di farsi nuovi nemici.
( nel letto di morte, esortato da un prete a rinunciare al diavolo e tornare a Dio)


  • Ho interrogato la mia ragione; le ho domandato che cosa essa sia: questa domanda l’ha sempre confusa. (da Il filosofo ignorante)
  • Chi sei? Da dove vieni? Che fai? Che diverrai? Sono domande che si devono porre a tutte le creature dell’universo, a cui però nessuna risponde. (da Il filosofo ignorante)
  • Bisogna aver rinunciato al buon senso per non convenire che non conosciamo nulla se non attraverso l’esperienza. (da Il filosofo ignorante)
  • Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. (da Lettere filosofiche, 1734)
  • Entrate nella Borsa di Londra […] Lì l’ebreo, il maomettano e il cristiano si trattano reciprocamente come se fossero della stessa religione, e chiamano infedeli solo quelli che fanno bancarotta. (da Lettere filosofiche, 1734)
  • Alla fine di quasi tutti i capitoli di metafisica dobbiamo mettere le due iniziali dei giudici romani quando non erano capaci di sbrogliare una causa. N.L., non liquet, non è chiaro. (dal Dizionario filosofico)
  • Schiacciate l’infame! (da Lettere filosofiche, 1734)


Voltaire, Parigi 1694 – 1778
 

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz