Leave a Reply

3 Commenti on "Edvard Munch: Girl on a bridge"

avatar
Ermione
Ospite

Ho letto qualcosa su internet dal diario di Munch. Questo mi ha particolarmente colpito, è di una forza davvero notevole:
«La mia arte ha le sue radici nelle riflessioni sul perché non sono uguale agli altri… Sul perché sono stato gettato nel mondo senza poter scegliere… Qualche volta ho lasciato il sentiero per buttarmi nel vortice della vita. Ma sempre ho dovuto ritornare su questo sentiero, sul ciglio di un precipizio».

Max
Ospite

Hai ragione, è molto forte. Bello il tuo nuovo blog

Ermione
Ospite

Beh, per ora sto trasferendo i miei vecchi post del primo Serapione. E’ bello rileggere le cose che ho scritto tre anni fa, e ritrovare anche i commenti di gente che avevo dimenticato.
Comunque, grazie.
Cortesia per cortesia, ti dirò che il tuo è tuttora uno dei miei preferiti e che ci trovo quasi sempre qualcosa di interessante.

wpDiscuz