Tolleranza

, sul libero arbitrio: Sarebbe strano che tutta la natura, tutti gli astri obbedissero a delle leggi eterne, e che vi fosse un piccolo animale alto cinque piedi che, a dispetto di queste leggi, potesse agire sempre come gli piace solo secondo il suo capriccio.
(Voltaire)


Che cos’è la tolleranza? È l’appannaggio dell’umanità. Siamo tutti impastati di debolezze e di errori; perdoniamoci reciprocamente le nostre sciocchezze, è la prima legge della natura.
Traffichino pure insieme alla borsa di Amsterdam, di Londra, o di Surat, o di Bassora, il ghebro, il baniano, l’ebreo, il maomettano, il cinese, il bramino, il cristiano greco, il cristiano romano, il cristiano protestante, il cristiano quacchero: non alzeranno mai il pugnale gli uni sugli altri per guadagnare anime alla loro religione. Perché allora ci siamo scannati senza interruzione dal primo concilio di Nicea?

(Nota: Per approfondimenti sul Concilio di Nicea, qui c’è la voce Concili del Dizionario filosofico di Voltaire)

Tolleranza, Dizionario filosofico. Voltaire, Parigi 1694 – 1778 

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz