Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta

Cinque minuti fa, mentre pulivo il ripiano della scrivania dove tengo appoggiato il portatile da cui sto scrivendo, una vocina nel cervello mi ha chiesto: Che paese è mai questo dove abbiamo perso il senso della Qualità? Di più: Che paese potrà mai essere questo?

Credo che questa domanda sia emersa all’improvviso scatenata da due eventi, uno immediato e l’altro latente. L’evento latente è il fatto che in questo periodo sto leggendo Mani Sporche, di Barbacetto, Gomez, Travaglio. Il secondo evento, quello immediato, è che mentre pulivo la scrivania, la televisione era accesa (senza audio) su Canale 5, dove trasmettevano una cosa di cui non conosco il nome, una serie TV italiana in cui ci sono delle persone vestite da dottori e altre vestite da infermiere. Queste persone cercano di recitare, ma lo sforzo è superiore alle capacità. Guardarli con l’audio escluso, se possibile è anche peggio che vederli doppiati. Perché un buon doppiatore può mettere una pezza su una faccia sotto sforzo, ma se gli levi l’audio le possibilità si riducono drasticamente.

Allora mi è tornato in mente il libro che ho citato nel titolo di questo post, è un libro di Robert Pirsig. Se vi interessa, in questa pagina di Wikipedia potete leggere un accenno ai contenuti. Il libro comunque tratta di Qualità. Ve lo consiglio.

 

"Credo che se vogliamo cambiare il mondo per viverci meglio non ci convenga discutere di rapporti di natura politica, inevitabilmente dualistici e pieni di soggetti e oggetti, né dei loro rapporti reciproci; e nemmeno adottare programmi pieni di cose che gli altri devono fare. Questo tipo di approccio, secondo me, parte dalla fine scambiandola per l’inizio. I programmi di natura politica sono importanti prodotti finali della Qualità sociale, ma sono efficaci solo se è valida la struttura soggiacente dei valori sociali. I valori sociali sono giusti soltanto se sono giusti quelli individuali.
Altri possono parlare di come ampliare il destino dell’umanità. Io voglio soltanto parlare di come si aggiusta una motocicletta. Credo che quel che ho da dire io abbia un valore più duraturo".

 


Robert M. Pirsig – Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta

Share

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz