Learning to fly (Imparare a volare)

.. stando attenti ai maiali sulle ali (, Pigs on the Wing)

 

Se non vi basta la poesia del testo, e i capelli corti di Gilmour. Se non vi basta l'armonia della , la bellezza delle ragazze del coro, la loro voce. Se non vi basta l'invenzione di nuovi colori del genio che dirigeva le luci del concerto (dovete pensare che eravamo nel 1994, quelli che oggi sono i colori innovativi a cui siamo abituati soprattutto sul web, al tempo semplicemente non esistevano. Provate a mettere in pausa il filmato a 1 minuto e 52 secondi, che colore è quello? Forse in Sardegna, alle 8 di mattina, in qualche caletta nascosta col mare calmo, forse potrete ritrovare un colore bello come quello). Se non vi bastano l'eleganza e la semplicità con cui Gilmour amoreggia con la sua chitarra producendo suoni che mai nessun chitarrista è stato capace di produrre prima di lui, né dopo; se non vi bastano i Pink Floyd, arrivate a 2 minuti e 7 secondi del filmato e saziatevi solo con la bellezza dei successivi 90 secondi di scenografia.

 

In lontananza, un nastro nero
Esteso fino al punto di non ritorno
Un volo di fantasia su di un campo spazzato dal vento
Mentre ero solo, i miei sensi hanno vacillato
Un'attrazione fatale mi sta trattenendo con forza
Come posso sfuggire a questa irresistibile stretta?

Non riesco a distogliere lo sguardo
Dai cieli che girano in tondo
Muto per la paura e agitato
Solo uno spiazzato essere terreno, io.

Senza ascoltare avvertimenti,
ho pensato, ho pensato a tutto
Non c'è nessun navigatore ad indicarmi la strada di casa
Alleggerito, vuoto e trasformato in pietra

Un'anima in tensione che sta imparando a volare
Legata alla terra dal proprio stato naturale
Ma determinata a tentare
Non riesco a distogliere lo sguardo
Dai cieli che girano in tondo
Muto per la paura e agitato
Solo uno spiazzato essere terreno, io.

Al di sopra del mondo su un'ala e una preghiera
Il mio sporco alone, scia di vapore nell'aria vuota.
Sopra le nuvole vedo la mia ombra volare
Con la coda dell'occhio bagnata di lacrime
Un sogno non minacciato dalla luce del giorno
Potrebbe soffiare quest'anima attraverso il tetto della notte

Non c'è sensazione paragonabile a questa.
Animazione sospesa, uno stato d'estasi
Non riesco a distogliere il pensiero dai cieli che girano in tondo
Muto per la paura e agitato
Solo uno spiazzato essere terreno, io.

(Pink Floyd, Learning to fly)

Share

Leave a Reply

1 Comment on "Learning to fly (Imparare a volare)"

avatar
Arfasatto
Ospite

Potrebbe essere anche il colore del mare della Corsica, alle 11 del mattino, con un fondale bianco come la neve. L’ho visto.
Il testo di questa canzone è davvero bellissimo.

wpDiscuz