Brain Damage / Eclipse

Il filmato qui sotto contiene due canzoni dei Pink estratte dall'album The Dark Side of the Moon. L'album precede di sei anni The Wall, ma la struttura del Concept Album era già ben delineata nelle creazioni dei e soprattutto nella testa di Waters. Un concept album è un album con un'unica struttura narrativa e un tema di fondo che ritorna nelle canzoni, e/o nella . Quindi nell'album può succedere che una canzone sia una prosecuzione dell'altra (musicalmente o narrativamente) e che prendano un senso compiuto solo se ascoltate insieme. E' il caso di Brain Damage ed Eclipse, che proseguono musicalmente una nell'altra, fino a portare l'album a compimento (Eclipse è l'ultima canzone dell'album).

L'inizio del filmato è eccezionale: il filmato inizia con una discussione tra Waters e Gilmour sul sound della chitarra di Gilmour. Il sound non è mai una cosa da poco nella musica elettronica, ma acquista un valore ancora maggiore in questo album perché The Dark Side of The Moon rappresenta un vero e proprio esperimento musicale che faceva uso delle più avanzate tecniche di registrazione disponibili all'epoca, e soprattutto degli ultimissimi effetti speciali per la musica elettronica (in particolare i sintetizzatori e l'adozione del Sorround che sfruttava i primi sistemi quadrifonici disponibili, creando un'atmosfera 3D intorno all'ascoltatore). La breve discussione all'inizio del filmato è una vera e propria fotografia dei rapporti Waters/Gilmour, e si svolge così:

Waters (inquadrato) chiede a Gilmour (fuori campo) se ha modificato un certo settaggio sulla chitarra.
Gilmour risponde: "Nope". Nope in inglese è un "No" marcato, è come dire: Non ci penso proprio.
A questo punto Waters si gira e prende fiato, ha una faccia che sta dicendo: – Cazzo, ci risiamo! – Qualcuno fuori campo però gli dà ragione e dice a Gilmour che i settaggi dovrebbero essere modificati.
Gilmour risponde: "Non penso proprio. Perché poi? Che differenza c'è?", e fa una prova suonando la chitarra.
Waters gli dice: "Il suono non è duro"
Gilmour: "CHE?"
Waters: "Non suona per niente dura"
Gilmour: "Non SEMBRA che sia dura?"
Waters: "No"
Gilmour: "Be'… Non DEVE essere dura". Particolarmente significativa l'espressione che usa: dice "Mustn't" che è diverso da "Don't have to". Don't have to significa che qualcosa non è necessaria, mentre Mustn't vuol dire che è proibita, che non va fatta in nessun caso. E' un rafforzativo che chiude il discorso in maniera definitiva.
Waters: "Ok…"

Brain Damage

Il matto è sull'erba
Il matto è sull'erba
Sta ricordando i giochi e le ghirlande di margherite, e le risate
Bisogna tenere i pazzi sul sentiero
Il matto è nel salone
I matti sono nel mio salone
Il giornale tiene i loro volti piegati sul pavimento
E ogni giorno lo strillone ne porta degli altri
E se la diga si spezza molto prima del previsto
E se non c'è posto sopra la collina
E se la tua testa esplode con oscure profezie
Ti vedrò sul lato oscuro della luna
Il matto è nella mia testa
Il matto è nella mia testa
Affila la lama, compie la trasformazione
Mi rivolterà fino a che non sarò sano
Chiude la porta
E butta la chiave
C'è qualcuno nella mia testa ma non sono io
E se la nuvola esplode, tuonando nelle tue orecchie
Gridi e nessuno sembra sentirti
E se la tua band comincia a suonare canzoni diverse
Ti vedrò sul lato oscuro della luna

Eclipse

Tutto ciò che tocchi
Tutto ciò che vedi
Tutto ciò che assaggi
Tutto ciò che senti
Tutto ciò che ami
Tutto ciò che odi
Tutto ciò di cui diffidi
Tutto ciò che risparmi
Tutto ciò che dai
Tutto ciò che doni
Tutto quello che compri
Elemosini o prendi in prestito o rubi
Tutto ciò che crei
Tutto ciò che distruggi
Tutto ciò che fai
Tutto ciò che dici
Tutto ciò che mangi
Chiunque incontri
Tutto quello che disprezzi
Chiunque combatti
Tutto ciò che è adesso
Tutto ciò che è andato
Tutto ciò che arriverà
E tutto quanto sotto il sole è in sintonia
Ma il sole è eclissato dalla luna.

Share

Leave a Reply

1 Comment on "Brain Damage / Eclipse"

avatar
trackback

[…] letteratura, poesia, pensieri e altre cose inutili Brain Damage / Eclipse » « A volte ti […]

wpDiscuz