Marley, prima di tutto, era morto.

Come ogni anno in questo periodo, vi consiglio la lettura del Canto di di . è stato per la novella quello che Shakespeare è stato per il teatro, Pessoa per l’inquietudine, Van Gogh per i colori, i Pink Floyd per la musica.

La volpe del Piccolo Principe diceva che le tradizioni sono importanti, bisogna prepararsi per tempo. E allora Dickens può essere senz’altro di aiuto per trasportarci nello spirito natalizio una pagina alla volta, finché non saremo pronti per quello che lui stesso chiamava "Il più bel giorno dell’anno": la vigilia di Natale. Se vi serve una buona scusa, potreste leggerlo a vostra figlia, o a vostro nipote, o alla vostra sorellina, o al vostro capo… In ogni capo si nasconde un piccolo grande Scrooge.

Cliccando qui potrete scaricare il racconto in formato pdf.

Credits: La versione del Canto di Natale è tratta dal sito LiberLiber

Share

Leave a Reply

5 Commenti on "Marley, prima di tutto, era morto."

avatar
Arfasatto
Ospite

Il Cantico di Natale è di sole 44 pagine, e per finirlo prima di Natale sarà bene leggerne almeno tre pagine al giorno. Non l’ho mai letto, come non ho mai letto niente di Dickens; ricordo invece un fumetto di Disney, che si chiamava appunto A Christmas Carol, con tutti i paperi. e zio Paperone, che non a caso faceva la parte di Scrooge. All’epoca -ero piccola- mi piacque tantissimo.

Bela la neve che scende giù.

Max
Ospite

Su youtube c’è il cartone animato di quel fumetto di cui parli, lo trovi anche in italiano, è diviso in 3 parti mi sembra

Arfasatto
Ospite

Non avevo idea che esistesse addirittura un cartone animato: io ricordavo dei fumetti.
L’ho cercato su Youtube ed è bellissimo, come sempre meglio quello in lingua originale (le voci dei paperi sono uniche) ma anche in italiano non è male. Che bello che esistano ancora queste cose.

Arfasatto
Ospite

Bello, lo sto leggendo. Ma questa bella copertina (ma è una copertina? o la locandina di uno spettacolo) che c’è qui sul tuo post, da dove viene? Sembra antica, dell’epoca di Dickens.

Max
Ospite

E’ la locandina di una rappresentazione teatrale del cantico in America

wpDiscuz