La sindrome cinese

 

Domanda: Può capitare a un italiano di leggere un articolo sulla censura internet applicata in Cina e riconoscersi nelle sintomatologie di base del problema?
A me è capitato 5 minuti fa.


Cito dall’articolo sul sito di repubblica.it:
"… Il fenomeno che sta sorprendendo la nazione, dove il potere contrasta con ogni mezzo la diffusione di internet…"
Già.
"… internet, temuto quale pericolosa arma capace di diffondere idee e aspirazioni democratiche…"
Appunto.
"… Alcuni intellettuali comunisti, sui giornali del governo, si chiedono come si potrà censurare, o bloccare con pseudo filtri anti-porno, uno strumento non solo potente, ma sempre più popolare…"
Ecco.
"… Come potrebbe cioè la Cina, divenuta la più vasta e frequentata piazza virtuale del pianeta, fermare informazioni che dal gioco scalano i gradini dei diritti civili…"
Verissimo.
"… E’ chiaro che nella società, specie tra i giovani, sta succedendo qualcosa. Il potere ha capito che giochi e chiacchiere celano un mutamento civile irreversibile: ma è vecchio e fatica a controllare un tempo che gli sfugge…"
Esatto!

 L’articolo completo: Cina, tutti pazzi per il quiz online

 

Share

Leave a Reply

1 Comment on "La sindrome cinese"

avatar
Elena.
Ospite

Non è il luogo. E il luogo allora dov’è?

“…e la poesia della Persia, che non appartiene a nessun luogo, offre con le sue quartine dal terzo verso senza rima un remoto sostegno alla mia inquietudine.”

wpDiscuz