David Gilmour sulla morte di Richard Wright + Time

 

 

Qui sopra, David Gilmour dedica il Q Awards 2008 a Richard Wright. Questa è la traduzione del discorso contenuto nel filmato:

"Grazie tante, molto gentili. Vorrei dedicare questo premio se siete d'accordo, al mio vecchio amico e collega Richard Wright, morto un paio di settimane fa… Con cui ho lavorato… mmhhh… quarant'anni…
Adesso siamo arrivati alla fine, non potremo più suonare quella insieme… questo è grande motivo di tristezza per me… mmhhh… Una delle ultime cose che voleva fare in quest'ultimo anno era un grande festival della all'aperto… cosa che non siamo riusciti a fare, e mi rattrista molto…
Comunque, come ho detto, lui merita questo premio esattamente quanto me… Lui avrebbe detto che lavorava in una posizione di secondo piano, ma quel lavoro, il suo lavoro, è stato di importanza vitale per la nostra intera carriera… quindi… volete per piacere alzarvi… Propongo un brindisi alla memoria del mio amico Richard Wright. Grazie."

 

 

Time, live – Pulse DVD

Scorrono ticchettando gli attimi di un giorno noioso,
tu sprechi le ore percorrendo vie fuori mano
cazzeggiando in giro da qualche parte nella tua città
in attesa che qualcuno o qualcosa ti indichi la strada.

Sei stanco di stare al sole o di stare a casa a guardare la pioggia,
sei giovane, la vita è lunga, c’è troppo tempo da ammazzare oggi.
Poi un giorno ti volti indietro e dieci anni sono passati,
nessuno ti ha dato il via, hai cannato la partenza.

Allora corri, corri per raggiungere il sole, ma sta tramontando,
ti gira intorno e ti rispunta alle spalle.
Il sole è lo stesso in un certo senso, ma tu sei invecchiato,
a corto di fiato, e un giorno più vicino alla morte.

Ogni anno diventa più corto, sembra che il tempo non ci sia mai,
i programmi falliscono o diventano mezze pagine di linee annotate.
Sopravvivi nella quieta disperazione alla maniera inglese
Il tempo è finito, la canzone è finita, pensavo di avere ancora qualcosa da dire.

Share

Leave a Reply

2 Commenti on "David Gilmour sulla morte di Richard Wright + Time"

avatar
calamar
Ospite

A casa di nuovo a casa
mi piace essere qui quando posso
quando torno stanco e infreddolito
è bello riscaldarsi vicino al camino
lontano nella campagna
il rintocco della campana
richiama i fedeli inginocchiati
a sentire la formula magica dolcemente annunciata
 
(mancava breathe reprise…)

roberto
Ospite
cosa dire un pensiero sicuramente alla persona che non ce piu….e che con le altre persone che si chiamano Pink Floyd credo hanno infuenzato tutta la mia vita musicale e anche fuori dalla musica .. visto che sono un PInkfloydiano per sempre se dovessi scegliere una canzone da portare con me su un isola deserta sarebbe dei grandi Pink ( non so quale ce ne sono molte )grande guppo che ha fatto una gran fetta di storia musicale nel rock progressivo e forse oltre …grandi grandissimi inarrivabili Pink per sempre devoto .mi sento di dire questo che arriva davvero dal mio cuore… Leggi il resto »
wpDiscuz