La Terra è blu… è bellissima.. (Yuri Gagarin durante la prima orbita umana intorno alla Terra)

 

 

Alla fine della prima decade del terzo millennio, il filmato qui sotto è qualcosa che vale la pena di guardare. Rappresenta l'Universo Conosciuto, o meglio sarebbe dire l'Universo che la scienza umana ad oggi riesce a rappresentare. E' stato realizzato dagli astrofisici del Museo Americano di Storia Naturale. Il filmato parte dalla cima dell'Himalaya, esce dalla nostra atmosfera e continua fino al punto più lontano nello spazio e nel tempo che rappresenta il nostro Orizzonte Cosmico. Se viaggiaste alla velocità della luce, per raggiungere l'Orizzonte Cosmico impieghereste  13,7 miliardi di anni.

Ma andiamo con ordine. Viaggiando alla velocità della luce, ecco i tempi che impieghereste per raggiungere i principali punti visibili nel filmato:

  • Luna: 1 secondo;
  • Confine del Sistema Solare: 1 ora;
  • Costellazione dello Zodiaco, Sole: 1 giorno;
  • Per vedere il sole come una qualunque stella nell'Universo: 1 anno;
  • Punto più lontano nell'Universo raggiunto dal primo segnale radio dell'umanità: 70 anni;
  • Il Confine della nostra Galassia: 100.000 anni;
  • Dopo 1 milione di anni, ogni puntino che vedete all'orizzonte non è una stella, è una Galassia;
  • Dopo 100 milioni di anni, vedreste tutte le Galassie che siamo riusciti a mappare;
  • A 5 miliardi di anni avete le Galassie mappate sulla destra e sulla sinistra, e nella parte alta e bassa del filmato c'è un pari spazio che non sappiamo cosa contenga;
  • A 13,7 miliardi di anni c'è una "luce" che si pensa possa essere il risultato di un Big Bang e la possibile nascita di un nuovo universo;
  • Siamo arrivati all'Orizzonte Cosmico.

La cosa incredibile è che in tutto il filmato non c'è un-solo-uomo. E' meraviglioso.

Buon anno a tutti!

 

Share