Peanuts: Snoopy e Sally. (Ti amo con la passione che gettavo nei miei trascorsi dolori, e con la fiducia della mia infanzia)

Penso che il filmato qui sotto sia uno di quegli esempi di arte che uno potrebbe stare a guardare per un'ora, un giorno, o tutta la vita. L'arte la riconosci perché non ti stanca mai. Non ti ci abitui. Guardi un quadro di Van Gogh per la millesima volta, ed è sempre la prima. Leggi un sonetto di Shakespeare che sai a memoria e ancora trovi una virgola o un punto e virgola che ti sorprendono.

In questo filmato dei Peanuts, Sally e la sua amica ricevono un biscotto dell'amore con una dedica sopra. Un po' come i nostri Baci Perugina. Il biscotto dell'amica dice: "Dolce ragazza".
Il biscotto di Sally è una apoteosi. Snoopy ci ha scritto sopra una poesia di Elizabeth Barrett Browning: In quanti modi ti amo?

In quanti modi ti amo? Fammeli contare.
Ti amo fino alla profondità, alla larghezza e all'altezza
Che la mia anima può raggiungere, quando partecipa invisibile
Agli scopi dell'Esistenza e della Grazia ideale.
Ti amo al pari della più modesta necessità
Di ogni giorno, al sole e al lume di candela.
Ti amo generosamente, come chi si batte per la Giustizia;
Ti amo con purezza, come chi si volge dalla Preghiera.
Ti amo con la passione che gettavo
Nei miei trascorsi dolori, e con la fiducia della mia infanzia.
Ti amo di un amore che credevo perduto
Insieme ai miei perduti santi, – ti amo col respiro,
I sorrisi, le lacrime, di tutta la mia vita! – e, se Dio vorrà,
Ti amerò ancora di più dopo la morte.

 

Oggi è la vigilia di Natale, quello che Dickens chiamava il più bel giorno dell'anno. Io non lo so, quest'anno non mi sento molto natalizio.

Leave a Reply

13 Comments on "Peanuts: Snoopy e Sally. (Ti amo con la passione che gettavo nei miei trascorsi dolori, e con la fiducia della mia infanzia)"

avatar

Ermione
Guest
Ermione
6 maggio, 2010 @ 21:35 21:35

Grandiosissimo. I Peanuts sono sempre e tuttora i migliori, veri e propri capolavori.

Vicinissimo a casa mia c’è Casa Guidi, dove Elisabeth Barrett Browning visse col marito e dove, credo, morì. Proprio sulla mia strada c’è una lapide con questa iscrizione che riporta dei versi della poetessa:
« I hear last night
a little child go singing
neath Casa Guidi
windows, by the church
“O bella libertà, o bella…”
Oggni giorno ci passo davanti, la leggo e un po’ mi commuovo.

Ermione
Guest
Ermione
7 maggio, 2010 @ 20:40 20:40

Ma…non vedo più le “immaginette” di Voltaire, Schiele, e forse della commentatrice mia omonima .non ricordo se ne aveva una.
Che fine avranno fatto mai?

Max
Guest
Max
7 maggio, 2010 @ 20:48 20:48

Bella domanda. Per qualche motivo ancora sconosciuto, il mio blog non interroga più il sito Gravatar, da dove le immagini venivano prese

wpDiscuz