Herr Hitler, Berlin – Germany: 1939, la lettera di Gandhi

 

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi tu vinci.
(Gandhi)

 

Nel 1939, alla vigilia della seconda guerra mondiale, Gandhi scrive una lettera a Hitler. E' interessante notare che quando Gandhi scrive questa lettera, la liberazione dell'India è ancora lontana nel tempo (avverrà solo nel 1943, dopo una risoluzione rivolta al governo britannico dal titolo molto esplicito: Quit India).
Nonostante quindi il successo della non-violenza ottenga il suo risultato definitivo solo 4 anni dopo la lettera ad Hitler, già nel momento in cui scrive Gandhi si sente talmente forte della validità del suo metodo, da consigliarlo al più sanguinario leader dell'Europa occidentale. Voglio dire: non basta avere una visione nella vita, bisogna possedere la determinazione necessaria per portarla a compimento.

Il testo della lettera di Gandhi ad Hitler:

"Caro amico,
alcuni amici mi hanno chiesto con insistenza di scriverle una lettera per il bene dell'umanità. Io ho resistito alla richiesta, a causa della sensazione che qualunque lettera da parte mia sarebbe stata interpretata come un atto di impertinenza.
Tuttavia, qualcosa mi spinge a fare lo stesso un tentativo, qualunque valore esso possa avere.


E' evidente che lei oggi è l'unica persona al mondo che possa scongiurare una guerra che potrebbe riportare l'umanità ad uno stato selvaggio. E' disposto a pagare questo prezzo per raggiungere il suo obiettivo, qualunque valore questo obiettivo possa avere per lei? Ascolterà l'appello di uno che ha deliberatamente rinnegato il metodo della guerra, non senza considerevoli risultati?

In ogni caso le anticipo le mie scuse se in qualche modo ho sbagliato decidendo di scriverle.

Sinceramente vostro,
M. K. Gandhi"

 

Il documento originale:

 

Share

Leave a Reply

1 Comment on "Herr Hitler, Berlin – Germany: 1939, la lettera di Gandhi"

avatar
Argonauta Giannozzo
Ospite

Per completezza aggiungiamo che la lettera non raggiunse mai Hitler, in quanto intercettata dai servizi britannici.

 

saluti,

wpDiscuz