Le emozioni di coloro che non amiamo più, hanno sempre qualcosa di ridicolo

 

Hai ucciso il mio amore.  Finora destavi la mia immaginazione, ora non desti più neanche la mia curiosità. Ti amavo perché eri meravigliosa, perché possedevi genio e intelligenza, perché traducevi in realtà i sogni dei grandi poeti e davi forma e sostanza ai fantasmi dell'arte. Hai gettato via tutto questo. Sei superficiale e stupida. Mio Dio! Che pazzo dovevo essere ad amarti!

 

Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray

Share

Leave a Reply

2 Commenti on "Le emozioni di coloro che non amiamo più, hanno sempre qualcosa di ridicolo"

avatar
Ermione
Ospite

Credo che ridicoli,forse, ma certamente ingiusti siamo noi quando accusiamo chi non amiamo più di non essere come credevamo. Quando ci innamoriamo di una persona gli attribuiamo bellezza, grazia, intelligenza senza limiti, siamo obnubilati dall'amore e crediamo di avere di fronte la perfezione. Quando l'amore passa, e torna la capacità di giudizio razionale e sereno, non perdoniamo a lui/lei di non essere come la vedevamo, perfetta, superiore, sublime.

sara
Ospite

a volte ci innamoriamo delle persone per quello che sono, a volte ci innamoriamo delle persone anche perchè riuscimo a scorgerne le potenzialità…solo che pretendiamo che ognuno sia in grado di raggiungerle, esprimerle, manifestarle..

wpDiscuz