Archivi categoria: Graziani

Graziani

Ti faccio uno sfregio, poi mi sento una persona migliore

Oggi mi hanno sfregiato la macchina: hanno cominciato con un chiodo o non so cosa dallo sportello e sono andati avanti su tutta la fiancata. Poi non contenti mi hanno bucato due gomme. Voglio dirvi una cosa brutti figli di puttana: che problema avete? Ce l'avete troppo piccolo? Le donne non ve la danno? Spero che adesso che l'avete fatto vi sentiate meglio. Questo ha senz'altro contribuito a fare di voi delle persone migliori, soprattutto quando stasera o domani mattina vi guarderete nello specchio. Sfregiare una macchina è un gesto cazzuto: le macchine si sa, sono pericolosissime, non sai mai come possono reagire. Scommetto che voi siete quelli che prima o poi allungheranno le mani anche su qualche donna, perché il coraggio vi assiste sempre sulle cose indifese. Oggi avete lasciato senz'altro una traccia sul libro dei vigliacchi, firmando con un chiodo: avete lasciato il segno che potevate lasciare. Dovunque tu sia, chiunque tu sia, che tu abbia sfregiato una macchina o picchiato una donna, spero che oggi ti raggiunga il mio potente Vaffanculo.

Questa canzone qui sotto è meravigliosa, mi dispiace per l'audio: oggi faccio quello che posso fare.
Ivan Graziani, Lugano Addio: qui trovate il testo.

Share